VALUTAZIONE CASA Villa gordiani

Valutazione Casa Roma, lo strumento più affidabile per sapere quanto vale la tua casa a Villa Gordiani a Roma.
Valutazione online, gratuita ed immediata.

Per avere una valutazione della tua casa di Villa Gordiani a Roma, puoi affidarti a noi con fiducia.
Possiamo offrirti:
– Vent’anni di esperienza nella valutazione della case a Roma
– Personale qualificato nella gestione e nella compravendita di immobili
– Il 98% dei clienti soddisfatti nella valutazione e nella vendita dell’immobile

Valuta il tuo Appartamento in Zona Villa Gordiani

Valutazione Casa a Villa Gordiani: VANTAGGI

Se sei alla ricerca di una valutazione per la tua casa a Roma a villa Gordiani, puoi contare su requisiti fondamentali della nostra valutazione:
– Ti presentiamo una valutazione affidabile e precisa
– Tempestività nel fornirti la valutazione della tua casa

Valutare la tua casa di villa Gordiani con noi è una soluzione ideale per il tuo problema di conoscere l’esatto valore del tuo immobile.

OTTIENI UN REPORT DETTAGLIATO IN POCHI MINUTI DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL

Chi dice che valutare in immobile debba essere un’impresa complicata e dai risultati incerti? Rendiamo questa operazione semplice e con risultati accurati.
In pochi semplici click, ottieni ciò di cui hai bisogno senza stress e impiegando solo qualche minuto del tuo tempo.
Grazie all’esperienza degli agenti locali che conoscono il territorio e le dinamiche nostro mercato otterrai reali valori affidabili.

Punti d'interesse primari

Forze di Pubblica Sicurezza

Ospedali

Treni

Aeroporti

Scuole

Porti

Livello di Elettrosmog
Medio 50%
Qualità dell'Aria
Buona

Andamento €/mq su anno precedente

Andamento negli ultimi 5 anni in zona Villa Gordiani

La Storia

Nasce come borgata ufficiale nel 1928-30 a ridosso del parco di villa Gordiani dove si erano già stanziate alcune importanti industrie chimiche e, dopo la prima Guerra Mondiale, i terreni furono in parte lottizzati per la realizzazione dapprima degli insediamenti dell’Opera Nazionale Combattenti, tra Prenestina e Tiburtina, e poi da parte delle cooperative agricole che costituirono il nucleo originario delle borgate di Tor Sapienza e Centocelle. Più tardi, su alcuni terreni liberi non lontani dalla grande fabbrica della SNIA Viscosa, il Governatorato fece costruire uno dei primi complessi di “casette popolarissime”, la Borgata Prenestina, un agglomerato di costruzioni che nel corso degli anni si ingrandì a dismisura con costruzioni abusive realizzate dai nuovi arrivati a Roma da varie regioni d’Italia divenendo un dedalo di case fatiscenti, che assunse comunemente il nome di Borghetto Prenestino. Abitato da povera gente, circa 5000 persone, il Borghetto era costituito da gruppi di casette a un piano, costruite con materiali di risulta, prive di acqua corrente, di luce e di bagni. L’acqua veniva presa da fontanelle poste in mezzo alle casette, mentre per i servizi igienici, sempre tra una casetta e l’altra, c’erano delle latrine pubbliche alla turca, con i canali di scolo ai lati, a scapito dell’igiene.

Il Borghetto è stata narrato nelle novelle di Alberto Moravia e Pier Paolo Pasolini ed è la borgata (sia pure con nome modificato) in cui è ambientato il film Ho ritrovato mio figlio del 1954. Sarà solo dopo la seconda Guerra Mondiale, per rispondere se pur in maniera parziale e molto criticata, alla grave crisi degli alloggi che era andata profilandosi, che il Comune di Roma realizzò, su progetto di Saverio Muratore e Mario De Renzi, il grande complesso di case popolari di Villa dei Gordiani. Il boom economico e la cementificazione edilizia ha contribuito alla sua ulteriore espansione fino a come la conosciamo ai giorni d’oggi. Oggi nel quartiere ci sono supermercati, mercati rionali, negozi, banche, ristoranti, pizzerie, bar, enoteche, locali notturni, farmacie e la casa di cura “Fabia Mater”. Molto ben collegato alla rete di trasporto pubblica: c’è la fermata Teano della metro C, le linee di tram e bus diurni e notturni che portano direttamente in centro o collegano alle altre linee di metro. Merita inoltre una lunga visita il Parco Gordiani, un grande giardino ben tenuto dove si trovano i resti della residenza della famiglia imperiale Gordiani del III secolo (Gordiano I, Gordiano II e Gordiano III). Nella zona hanno sede diverse società sportive della capitale, il “Savio” ed il “Collatino”, oltre alla “Pro Roma”, società che ha visto crescere nelle proprie fila anche alcuni giocatori poi arrivati al successo nelle serie maggiori. Dal 2018 è nata la squadra “Borgata Gordiani” che si ispira ai valori del calcio popolare.

Ricevi la tua valutazione

SU WHATSAPP!

ricevi la tua valutazione

su whatsapp!

Compila correttamente i campi di seguito: