VALUTAZIONE CASA Pietralata

Valutazione Casa Roma, lo strumento più affidabile per sapere quanto vale la tua casa a Pietralata a Roma.
Valutazione online, gratuita ed immediata.

Per avere una valutazione della tua casa a Pietralata a Roma, puoi affidarti a noi con fiducia.
Possiamo offrirti:

– Vent’anni di esperienza nella valutazione della case a Roma

– Personale qualificato nella gestione e nella compravendita di immobili

– Il 98% dei clienti soddisfatti nella valutazione e nella vendita dell’immobile

Valuta il tuo Appartamento in Zona Pietralata

Valutazione Casa a Pietralata: VANTAGGI

Se sei alla ricerca di una valutazione per la tua casa a Roma a Petralata, puoi contare su requisiti fondamentali della nostra valutazione:

– Ti presentiamo una valutazione affidabile e precisa

– Tempestività nel fornirti la valutazione della tua casa

Valutare la tua casa a Pietralata con noi è una soluzione ideale per il tuo problema di conoscere l’esatto valore del tuo immobile.

Punti d'interesse primari

Forze di Pubblica Sicurezza

Ospedali

Treni

Aeroporti

Scuole

Porti

Livello di Elettrosmog
Medio 50%
Qualità dell'Aria
Buona

Andamento €/mq su anno precedente

Andamento negli ultimi 5 anni in zona Pietralata

La Storia

Il Quartiere Pietralata si trova tra le Via Nomentana e la Via Tiburtina, nell’area intorno all’omonima Via di Pietralata, fino al fiume Aniene. Il nome deriva da una corruzione di Prata Lata, antico nome di un ampio latifondo che, fin dal tempo dell’Antica Roma, si estendeva in questa zona. Ad oggi si tratta di un quartiere ad alta densità abitativa, popolato sia da residenti che da studenti. Quello che oggi è un importante quartiere cittadino all’epoca romana era un vasto latifondo, con un’estensione superiore ai 2000 ettari. E’ documentato che sul finire del Medioevo, Pietralata era proprietà dell’omonima famiglia, alla quale successe la famiglia Lante. Siamo adesso nel 1800, e le porzioni che costituiscono l’area di Pietralata vennero, finalmente, di nuovo unificate. Fautrice di questo fu la famiglia Mazzetti, nuova proprietaria di Pietralata. Nel 1842 Don Camillo Mazzetti ottenne anche da papa Gregorio XVI il titolo di marchese di Pietralata. Ma la vasta tenuta non rimase di proprietà dei Mazzetta a lungo, dato di lì a pochi anni divenne possesso della potente famiglia dei Torlona. L’antica Via di Pietralata era ben più lunga dell’attuale, che rappresenta solamente la parte interna a quella che un tempo era la vasta tenuta. La strada, infatti, partiva originariamente dalla Via Nomentana di fianco a Villa Torlonia, seguendo il percorso delle attuali Via Alessandro Torlonia e Via Giovanni Battista De Rossi, entrambe nel Quartiere Nomentano, quindi raggiungeva l’attuale tracciato stradale. La Via Tiburtina fino al Novecento è stata abbondantemente percorsa da carri trasporanti prodotti agricoli, per via della presenza di un importante mercato di prodotti di questo tipo proprio lungo questa consolare. L’area del Quartiere Pietralata si presentava infatti come un’ampia zona agricola. Negli anni successivi al 1870, a Roma furono costruiti diversi forti a difesa della città, tra i quali il Forte di Pietralata, situato proprio nel Quartiere Pietralata.

La storia di Pietralata continuò a evolversi, e negli anni 1935-1940 il territorio subì un cambiamento radicale, divenendo nuova patria degli sfrattati provenienti dal centro di Roma. Per ospitarli, il governo si incaricò della costruzioni di modestissimi edifici, soprannominati casette da sette lire. Abitarvi non doveva essere piacevole: non disponevano di bagni, nè di cucine e tantomeno di acqua corrente! Quando vennero demoliti, negli anni ’50, è facile immaginare che nessuno ne abbia provato nostalgia. Ma le costruzioni più moderne che li sostituirono erano soggette ad un grosso problema: gli allagamenti. Soltanto negli anni Settanta la situazione venne risolta, favorendo così l’intensa urbanizzazione dell’area. Per un certo periodo, però, Pietralata, che nel 1961 aveva assunto lo status ufficiale di quartiere, rimase poco accogliente, per meglio dire un posto dove vivere e crescere non era affatto facile. Lo documentarono, fra gli altri, lo scrittore Per Paolo Pasolini, Elsa Morante e Alberto Moravia. Ma le cose stavano per cambiare. Negli anni ’90 vennero inaugurati la stazione della linea B della metropolitana di Roma, a linea B della metropolitana, tramite la quale in pochi minuti si raggiungono alcune delle principali sedi di studio/lavoro di Roma, come per esempio l’università la Sapienza e la Biblioteca Nazionale Centrale. Anche la stazione ferroviaria di Roma Tiburtina, la seconda per importanza dopo Roma Termini, si trova nel comprensorio di Pietralata. Recentissima l’inaugurazione di una sede Camplus College, volta a favorire gli studenti universitari che qui possono dormire e integrarsi facilmente nel tessuto sociale del quartiere. Rimanendo al suo interno, si trova un centro commerciale (Panorama), l’ospedale Pertini, diversi negozi al dettaglio, una vasta scelta per la ristorazione (pizzerie, trattorie, cocktail bar, etc.) caratterizzata da un buon rapporto qualità-prezzo. Ancora, Pietralata è vicina al parco della Riserva Naturale dell’Aniene, ideale per risanare i polmoni e contemplare la natura.

Ricevi la tua valutazione

SU WHATSAPP!

ricevi la tua valutazione

su whatsapp!

Compila correttamente i campi di seguito: