VALUTAZIONE CASA MONTESPACCATO

Valutazione Casa Roma, lo strumento più affidabile per sapere quanto vale la tua casa a Montespaccato a Roma.
Valutazione online, gratuita ed immediata.

Per avere una valutazione della tua casa di Montespaccato a Roma, puoi affidarti a noi con fiducia.
Possiamo offrirti:

– Vent’anni di esperienza nella valutazione della case a Roma

– Personale qualificato nella gestione e nella compravendita di immobili

– Il 98% dei clienti soddisfatti nella valutazione e nella vendita dell’immobile

Valuta il tuo Appartamento in Zona Montespaccato

Valutazione Casa a Montespaccato: VANTAGGI

Se sei alla ricerca di una valutazione per la tua casa a Roma a Montespaccato, puoi contare su requisiti fondamentali della nostra valutazione:

– Ti presentiamo una valutazione affidabile e precisa

– Tempestività nel fornirti la valutazione della tua casa

Valutare la tua casa di Montespaccato con noi è una soluzione ideale per il tuo problema di conoscere l’esatto valore del tuo immobile.

Punti d'interesse primari

Forze di Pubblica Sicurezza

Ospedali

Treni

Aeroporti

Scuole

Porti

Livello di Elettrosmog
Medio 50%
Qualità dell'Aria
Buona

Andamento €/mq su anno precedente

Andamento negli ultimi 5 anni in zona Montespaccato

La Storia

Montespaccato, già Borgata Fogaccia, è una frazione di Roma Capitale, situata nel territorio del Municipio Roma XVIII, a ridosso del Grande Raccordo Anulare, tra la via di Boccea e la via Aurelia. Il nome deriva dalle “spaccature” dei monti provocate appunto dalla via Cornelia Antica che si intersecava sul primo monte con via dell’Acquafredda e sul secondo con l’attuale via Cornelia. In questa area sono state trovate molte testimonianze sia Etrusche che Romane consistenti, per lo più, in tombe e ville. La borgata ebbe le prime tracce di insediamento moderno negli anni trenta, sui terreni lottizzati dal Conte Fogaccia e sugli appezzamenti del Vaticano. Si espande sulla via Cornelia (nuova), che nulla ha a che vedere con l’antica via Cornelia, una delle strade più antiche di Roma il quale destino resta ancora per la maggior parte sconosciuto, di essa si sa solo che fu una strada alternativa alla via Aurelia (il percorso è quasi parallelo ed in parte sovrapposto) che partiva dall’attuale zona dell’Ospedale S. Spirito fino a raggiungere la campagna romana fino all’antica città Caere (attuale Cerveteri)

Dagli abitanti del quartiere, il territorio è suddiviso in tre macro aree chiamate Valle(nei pressi di via Cornelia), Monte(tra via Enrico Bondi e via Antonio Pane) e Caserma(l’area nei pressi di Largo Re Ina). Inizialmente di proprietà di latifondisti e del Vaticano, la borgata vide la prima comparsa di insediamenti attorno agli anni Trenta del Novecento. Si procedette mano a mano con un’urbanizzazione sempre più intensiva fino agli anni Cinquanta, sviluppando il quartiere lungo la direttrice di via Cornelia Nuova. Gli edifici più antichi qua presenti sono una costruzione del Novecento nella piazza Cornelia, la parrocchia di Santa Maria Janua Coeli e la torre dell’acquedotto del Peschiera. Proprio in queste strade, nel 1984, Nanni Moretti girò alcune scene del suo film Bianca.

Ricevi la tua valutazione

SU WHATSAPP!

ricevi la tua valutazione

su whatsapp!

Compila correttamente i campi di seguito: