La nuda proprietà è il valore dell’immobile decurtato dell’usufrutto. Quindi in parole semplici, significa vendere il proprio immobile mantenendo per sè il diritto di viverci per tutta la vita.

 

Ad esempio una coppia di persone anziane potrebbe vendere la nuda proprietà del proprio appartamento e condurre una terzà età più serena, senza dover rinunciare a vivere la propria casa, oppure ad esempio per poter aiutare i propri figli a comprare la loro prima casa.

 

Quindi l’usufruttuario è chi gode dell'utilizzo dell'appartamento per tutta la sua vita; (Attenzione perchè l'usufruttuario, se non stabilito diversamente, può anche affittare o vendere l’usufrutto a terze persone) mentre il nudo proprietario ha il diritto di proprietà sull'appartamento, ma non il diritto di goderne l’uso. I vantaggi nell'acquistare una nuda proprietà fondamentalmente sono due:

 

a) possiamo acquistare una casa ad un prezzo che altrimenti non avremmo potuto pagare;

b) che dopo un medio/lungo periodo si può realizzare un rilevante guadagno.

 

Per calcolare il valore dell'usufrutto bisogna conoscere l'età dell'usufruttuario e stabilire il valore della piena proprietà allo stato libero.

 

I valore dell'usufrutto vitalizio può essere determinato moltiplicando il valore della piena proprietà per il tasso di interesse legale (0,50%) e poi per il coefficiente stabilito in base all'età del beneficiario; la nuda proprietà si ottiene per differenza tra il valore dell'usufrutto e il valore della piena proprietà.

 

Esempio di calcolo dell'usufrutto

 

- valore della piena proprietà di un bene immobile: € 300.000,00;

- tasso di interesse legale: 0,50% (di interesse legale in vigore dal 1° gennaio 2015)

- età del beneficiario dell'usufrutto: 70 anni;

- coefficiente relativo (v. tabella): 80,00;

 

- rendita annua = € 300.000,00(valore piena proprietà) x 0,50% (tasso inter.)= € 1.500,00

- valore dell'usufrutto = € 1.500,00 (rendita annua) x 80 (coeff.) = € 120.000,00

- valore nuda proprietà = € 300.000,00 (valore pieno) - € 120.000,00 (usufr.) = € 180.000,00

 

Tabella sul calcolo dell'usufrutto e della nuda proprietà

 

Con D.M. 11 dicembre 2014 è stato fissato nella misura dello 0,5% annuo il saggio d'interesse legale, pubblicato sulla G.U. n. 290 del 15.12.2014. La modifica ha comportato anche l’adeguamento dei coefficienti per la determinazione degli usufrutti a vita e delle rendite o pensioni vitalizie

 

CHIEDI UNA VALUTAZIONE GRATUITA DEL TUO IMMOBILE